19.8.08

Gandhi il Testimoniail

Va bene tutto.

Famiglie Mulino Bianco che non litigano mai, con papà che alle sette di mattina è già incravattato e pronto per la riunione con l’Amministratore Delegato, previa consegna (magari pure in anticipo) dei bambini a scuola.

Compagnie telefoniche che seguendo la schizofrenia della società alternano Paris Hilton a Luciana Litizzetto.

Banche che non sanno più che nome inventarsi e optano per “Che Banca!”. E non riescono a creare nulla di meglio di un musical in strada, come campagna di marketing.

Va bene.

Ma arrogarsi il diritto di usare un’icona come Gandhi come Tesimonial, no.

Telecom Italia l’aveva già azzardato alcuni anni fa.

L’ha rifatto. Con la “scusa” di un ipotetico discorso “scoperto da poco”, e pubblicato e diffuso ai quattro venti proprio grazie alla magnanimità di Telecom.

A conferma ulteriore di ciò, poi, oggi leggo su Disinformatico di Paolo Attivissimo che NON c’è alcun nuovo discorso.

Quello spacciato come “nuovo” è pubblicato onlinesu internet a questo indirizzo da almeno quattro anni.

Vogliamo dare una definizione per questo filone di spot, a questo punto?

Io propongo “sciacallaggio etico”.

Su YouTube tra l’altro imperano le parodie di questa pubblicità. Eccone un paio, vuoi per sorridere, vuoi per riflettere:

Posted by email from Daniele...in punta di mouse. (posterous)

0 commenti:

 

In Punta di Mouse Design by Insight © 2009